Home » » Quindici anni di studio ed amore per la città

 

Quindici anni di studio ed amore per la città

La Società Storica Civitavecchiese ha festeggiato l’importante traguardo con la presentazione del libro su Bastianelli. La Capitaneria pronta a cedere il Forte Michelangelo. Impegno del Pincio per Aquae Tauri

CIVITAVECCHIA - Non solo la presentazione di un libro, interessante e ricco di spunti per storici, appassionati e semplici cittadini. Ma un’occasione di festa, per ricordare le attività svolte e per raccogliere una serie di impegni per i prossimi anni da parte soprattutto delle istituzioni presenti. Questo è stato il pomeriggio di storia e cultura di lunedì alla Fondazione Ca.Ri.Civ. che ha ospitato la Società Storica Civitavecchiese, in festa per i suoi primi quindici anni. E come non poteva celebrare questa ricorrenza, se non con la presentazione ad un numeroso pubblico, attento ed interessato, dell’ultimo lavoro dei soci Glauco Stracci ed Odoardo Toti, autori del secondo quaderno di Aquae Tauri, dal titolo “Salvatore Bastianelli, le Terme, la Castellina e altri racconti”, libro fotografico dedicato a Salvatore Bastianelli - in sala anche la nipote Nancy - eccelsa figura di archeologo civitavecchiese che di fatto rappresenta la svolta tra la vecchia concezione dell’archeologia e quella moderna. «La sua intuizione - spiegano gli autori - mossa da sincero spirito civile, di capire che la tutela del bene archeologico passa non solo attraverso la sua conservazione ma anche tramite la fruizione da parte del cittadino, lo rendono un precursore della moderna archeologia partecipata». Ed è lo spirito, tra l’altro, che muove proprio la Società Storica, come dimostrato in questi quindici anni di attività, di bollettini, di interventi per la città, di studio e di apertura alla città. Lo si è visto, ultimamente, con il lavoro su Aquae Tauri, sito per il quale il vicesindaco Massimiliano Grasso, intervenuto al convegno, ha promesso maggiore impegno da parte dell’amministrazione comunale. È stata quindi la padrona di casa, Gabriella Sarracco, presidente della Fondazione Cariciv a donare all’associazione un artistico crest, anche per ricordare il lungo rapporto di collaborazione. La parola è quindi passata al comandante del porto Vincenzo Leone che ha anticipato alcune idee per i 150 anni della Capitaneria di porto, festeggiati il prossimo anno, a partire dalla restituzione alla città del Forte Michelangelo e la ricostruzione della Terrazza Marconi. Presente anche il colonnello Armando Franza della Gdf che ha ringraziato per la collaborazione in occasione dei 70 anni della Stazione navale. Soddisfatto ed emozionato il presidente della Società Storica Enrico Ciancarini convinto di proseguire con energia ed impegno sulla strada tracciata in questi 15 anni insieme a compagni di viaggio appassionati. 

 

(02 Ott 2019 - Ore 09:10)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.


Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Elisabetta Nibbio - Riproduzione riservata.
È vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy