Home » » Presentati e benedetti durante la messa i doni che verranno domani portati a papa Francesco

 

Presentati e benedetti durante la messa i doni che verranno domani portati a papa Francesco

Un quadro, un'opera d'arte e una scultura saranno i tre doni che verranno portati dai Re Magi allumieraschi e che don Stefano ha benedetto oggi. Il sindaco Pasquini ringrazia Mariangela D'Amora, Eureka, le Contrade e le associazioni

ALLUMIERE - Domani sarà una giornata storica per la piccola comunità di Allumiere visto che il paese collinare (il cui nome deriva dalle cave di allume presenti nella zona e scoperte da Giovanni da Castro, durante il papato di Enea Silvio Piccolomini, al soglio pontificio Pio II) sfilerà in via della Conciliazione fino a piazza San Pietro nel corteo dell'Epifania portando i doni a papa Francesco. Gli allumieraschi Carlo Dini, Giulio Onori e Carlo Papà saranno i tre Cavalieri che, rappresendo l'intero territorio, interpreteranno i tre Te Magi e, insieme al sindaco Antonio Pasquini, al sindaco dei giovani e all'assessore Brunella Franceschini saranno ricevuti dal papa. Stamattina durante la messa delle 10.30 il parroco don Stefano ha benedetto i tre doni che Allumiere donerà al papa che sono stati portati all'altare durante l'offertorio. Il sindaco Antonio Pasquini ha commentato: "L'importanza dell'allume permise la nascita di una vera e propria impresa “proto” industriale, tanto che fu la Reverenda Camera Apostolica a gestire direttamente questi territori. Il primo nucleo dell’odierno centro abitato sorse nei primi anni del 1500, grazie all’intuizione del banchiere senese Agostino Chigi, appaltatore delle miniere in questo periodo. Il corteo riprodotto con i figuranti delle nostre sei Contrade in vestito d’epoca ne ritrae il periodo storico. I tre doni che porteremo a Sua Santità rappresentano l’identità di Allumiere. Il primo dono è un quadro con la rappresentazione della piazza di Allumiere attorno alla quale sorgono i tre elementi architettonici rappresentativi del paese: il palazzo Comunale sede attuale degli uffici, dell'aula consiliare e dell'amministrazione; Il Palazzo della Reverenda Camera Apostolica, costruito intorno al 1580 per volontà di Papa Gregorio XIII, per ospitare gli uffici e il personale dell'amministrazione delle miniere di allume e la Corte Pontificia in visita alle attività estrattive; la chiesa parrocchiale della Madonna Assunta in Cielo che è la principale chiesa di Allumiere: l'edificio fu costruito nel 1608 su richiesta degli appaltatori delle miniere, la nobile famiglia Olgiati, che sostituì una piccola cappella che si trovava nei pressi dello stabilimento dell'allume. La lastra in argento è adagiata su un fondo porpora e corredata di una importante cornice che richiama il porpora e l’oro. Il secondo dono che porteremo è una statua in bronzo raffigurante il minatore: questa realizzazione simboleggia le origini del paese di Allumiere ed è stata realizzata su modello della celebre statua futurista “Forme uniche della continuità nello spazio” di Umberto Boccioni. Le origini di Allumiere risalgono, infatti, al 1462, quando Giovanni Da Castro ebbe la concessione da parte dello Stato Pontificio, per l'estrazione dell'alunite. La tecnica estrattiva impiegata era quella dello scavo a cielo aperto; questa tecnica di scavo, praticata per quasi tre secoli, ha alterato la fisionomia del paesaggio per via delle enormi spaccature e crateri praticati dall'uomo sul territorio per estrarre il minerale. Il terzo dono, infine, è un'opera d’arte dell’artista Riccardo Pasquini, dal titolo ''Il minatore'' realizzato con tecnica mista, reti metalliche e pittura acrilica su tavola; quest'opera rappresenta il duro lavoro del minatore: il sudore scende dal volto provato dalla fatica, in una mano ha il frutto del suo lavoro cristalli di allume e nell'altra tiene un tipico attrezzo da minatore. La tavola è di faggio a ricordare il famoso Monumento Naturale del bosco Faggeto di Allumiere che ospita le cave, bruciata per rappresentare lo scuro e il buio delle miniere". Nel suo discorso il sindaco Pasquini ha poi ringraziato "tutti coloro che si sono messi in gioco lavorando a questa grandiosa manifestazione: a Mariangela D'Amora che ci pensati e voluto in questa manifestazione; all'associazione Eureka, per l’aiuto nella gestione e nell’organizzazione; le contrade partecipanti Buró, Ghetto, Nona, Sant’Antonio; le associazioni Amici della Musica, Adamo, APA, Avis, fotografica Click; la CRI AllumiereTolfa; la Protezione Civile; la Compagnia Teatrale Allumiere; il GGP; la New Dance Evolution Center; il Centro Artistico Balletto e la Volley Allumiere. A questo gruppo si sono uniti poi e quindi ringrazio anche loro: la Proloco di Civitavecchia, l'Associazione Filarmonica di Civitavecchia; Il presepe vivente di Ladispoli; il gruppo rievocativo di Campagnatico. Grazie poi agli artigiani e sgli artisti che hanno curato gli allestimenti e gli oggetti decorativi. L’unione di queste realtà associative ha reso possibile la realizzazione di questo bellissimo colpo d’occhio, la nostra comunità in cammino, Allumiere che guarda verso il futuro. Domani sarà un giorno straordinario per tutti noi qui presenti e insieme siamo fermi e decisi nel riaffermare valori fondamentali quali la Pace, la fratellanza e la solidarietà, valori essenziali cioè per la nostra comunità e per tutta la civiltà". 

 

(05 Gen 2020 - Ore 18:03)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.


Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Elisabetta Nibbio - Riproduzione riservata.
È vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy